La Via Priula, dopo il valico orobico, scende a capofitto nel fondovalle tagliando i tornanti della moderna rotabile e toccando alcuni caratteristici ‘alpeggi’, tuttora ‘caricati’ dal bestiame nella stagione estiva. Raggiunto il fondovalle di Mezzoldo si giunge in questo abitato, il prima del versante bergamasco ove era ubicata l’antica dogana veneta.

Dati Tecnici

Durata (a piedi): 
1 h 45 m
Durata (in bici): 
non affrontabile
Distanza: 
7,4 km
Dislivello: 
50 m