Sono fenomeni erosivi dovuti all’acqua di fusione dei ghiacciai che percorsero la valle circa 10-12 mila anni or sono. La sabbia e i ciottoli, le pietre racchiuse nei vortici d’acqua hanno scavato la superficie della roccia formando cavità concave, da cui il nome di marmitte. Il parco, dotato di numerosi sentieri di visita, propone l’osservazione di vari fenomeni glaciali, cave di pietra ollàre, incisioni rupestri. Nel Parco si trovano anche le installazioni artistiche del GIGART, opere creative realizzate con materiali naturali. Maggiori Info