Era la residenza di una delle maggiori famiglie nobili di Piuro, costruita intorno al 1577 dai fratelli Guglielmo e Aloisio, dotata di un giardino all'italiana con peschiera, frutteto, vigneto, castagneto e una serie di edifici rustici, essenziali per la conduzione delle attività agricole della tenuta. All'interno pareti e soffitti a volta sono riccamente affrescati e vi sono rappresentate grandi scene e figure mitologiche in particolare ispirate alle Metamorfosi di Ovidio. Stüe e soffitti intarsiati sono le meraviglie del palazzo. Orari