E’ una testimonianza della Prima guerra mondiale. Serviva a sbarrare la strada a una eventuale invasione germanica dalla Svizzera. Al suo interno si possono ancora vedere i sedici pozzi di mina, dove si collocavano gli esplosivi, il pozzo di prelievo, sei camere, quattro cisterne e tre condotti di aerazione. Aperta nei giorni 25/04, 01/05, 02/06 e domeniche di agosto, dalle 10:00 alle 18:00.