Edificio iniziato nel 1680 da maestranze ticinesi influenzate dalla scuola del Borromini. Il tempio fu consacrato nel 1780. Colpisce la sua pianta interna di evidente impronta barocca e l’arredo dei dipinti che ne fa una rilevante esposizione d’arte sacra del Settecento valtellinese.