Sono cavità naturali formate dall'addossarsi di macigni staccatisi in epoca preistorica, tra i cui anfratti soffia una corrente d'aria detta “sorél” che mantiene una temperatura costante (fra i 4° e gli 8°C) durante tutto l'anno e ne fa luoghi ideali per la stagionatura di formaggi, salumi e vini. I crotti sono per i valchiavennaschi vere istituzioni conviviali, luoghi d'incontro dove intercalare la conversazione con banchetti a base di “brisàola”, costine di maiale cotte sulla pietra e buon vino della valle. Maggiori info