Una esposizione permanente della cultura materiale è stata organizzata sul percorso da Albaredo a Dosso Chierico e all’abete di Vesenda. Oltre ai pannelli esplicativi, pregio dell’ecomuseo è il restauro dei resti e la ricostruzione di impianti produttivi come la segheria al ponte di Pedena, una carbonaia, un casello del latte, i forni del ferro. L’abete di Vesenda (alt. 1357), alla fine dell’itinerario, ha 39 m d’altezza e 5,75 m di diametro del tronco.Ad Albaredo, alla Porta del Parco delle Orobie valtellinesi, si trovano documentazione (tel. 848.780761) e un’esposizione sull’ambiente naturale e sui formaggi orobici.