Risulta citato nel XI secolo e fu potenziato nel XV con il taglio della Caurga, antica cava romana di pietra ollàre. A ciò si aggiunsero il castello (la cui sola facciata, dell’intero edificio, prospetta oggi sulla sottostante piazza) e le mura che cinsero la Chiavenna di allora, allungata a fianco della Mera, integrando due porte turrite medievali, dove si esigevano i pedaggi. Maggiori Info