Il nome prende dal latino ‘fracta’, cioè ‘rotta, spezzata’, perché il salto di questa cascata è ripetuto più volte lungo il versante montuoso. Fu notata nel ‘400 da Leonardo da Vinci, in visita in queste valli. Il salto più impressionante è l’ultimo, dietro le case di Borgonuovo e accanto a un’area ricreativa attrezzata. Oggi è tutelata come monumento naturale regionale. Maggiori Info